mercoledì 27 giugno 2012

E' tempo di.....orange curd !?

 Alzi la mano chi non conosce l'orange curd! Ecco appunto: vedo solo la mia...ci arrivo sempre dopo. Paziensa..beati gli ultimi che saranno i primi. Spero però anche in questo regno e non solo in quello dei cieli. Ma quant è bono questo curd? Speriamo di non entrare nel tunnel del curd e propinarlo per due settimane in forme e sapori diversi come mi era capitato con i biscotti. Ma sono fatta così: quando mi piace qualcosa martello e scartavetricolo (ma esiste questa parola?) i maroni per una settimana. Massimo due. Poi mi passa. Inizia la noia e devo trovare un'altra vittima dei miei giri mentali.
Ops quasi dimenticavo! No non è vero non me lo sarei mai dimenticata. Ci tenevo ad avere in questo mio spazietto virtuale uno spassoso racconto che condivido dalla prima all'ultima parola. Vorrei tanto annunciare che è stato partorito dalla mia penna d'oca ma così non è. L'autrice è quella mente eclettica di SALEQUBI che è riuscita, a mio parere, ad esprimere il rapporto che abbiamo con la nostra amante come nessuna aveva fatto prima....mi pare..


"La cucina per me non è solo un luogo. E' un luogo di culto.
Mi ci reco ogni giorno. Ci compio dei rituali. Ci faccio delle adorazioni. 
E ci prego. 
Soprattutto quando in forno ho un soufflè. 
Quando invece ho gente a cena posso anche arrivare a compiere delle danze propiziatorie. 
La cucina è anche un amica. A volte più facile da gestire. 
Non ribatte quando le urli addosso. 
Non si lamenta quando la sporchi con il sugo. 
Non grida quando le rovesci addosso il caffè bollente. 
Non ti denuncia quando la pesti con un batticarne. 
Non si offende se la trascuri e ti ascolta sempre in silenzio senza interromperti.
E poi la cucina è il mio rifugio. 
Da piccola lo era la tenda degli indiani fatta con un lenzuolo appeso ad un albero in giardino. 
Poi lo è diventato la mia cameretta con il cartello "keep away" sulla porta. 
E poi crescendo lo è diventato la cucina. 
Che da quando non vivo più sola dev'esser rigorosamente abitabile per necessità di sopravvivenza. 
La mia.
La mia cucina ora è il nido in cui posso rifugiarmi quando ho bisogno di decomprimermi. 
E' il mio laboratorio in cui posso far confluire le mie energie e la mia creatività. 
Ma è anche, e soprattutto, il luogo in cui posso solo stare ferma. 
Seduta in silenzio sullo sgabello. 
A guardare fuori dalla finestra. 
Mentre aspetto che cuociano i biscotti. 
Senza bisogno di fare nient'altro." 

E che adesso si dia inizio alla saga del curd!

Ingredienti per la base:
70gr tuorli
180gr albume
50gr zucchero
175gr cioccolato fondente al 50% (+ per la decorazione)
Lavorare bene i tuorli con l'albume; aggiungere lo zucchero. Montare il tutto e, infine, aggiungere il cioccolato precedentemente fuso.
Versare in uno stampo e cuocere in forno a 170° per circa 20 minuti.
Si ottiene così una sorta di pan di spagna molto compatto e umido. E già così basterebbe. E' talmente buono che si potrebbe mangiare da solo senza guarnizioni di alcun tipo; ma visto che la gola è uno dei miei peccati preferiti facciamoci male...
Ingredienti per l'orange curd:
la scorza di 3 arance + il succo di 2
50gr burro
100gr zucchero
2 tuorli
Montare i tuorli con lo zucchero. Unire il burro fuso e aggiungere succo e scorza delle arance.
Amalgamare il tutto e cuocere a bagnomaria o a fuoco basso come una crema normale.
Lasciare raffreddare la crema. A questo punto può essere riposta in vasetti debitamente sterilizzati e conservata in frigo per circa 10 giorni.
Io l'ho lasciata in frigo per una notte e il giorno dopo ho composto il dolce. Con un coppapasta ho ricavato dal biscotto al cioccolato dei dischi alti circa 1 cm. Ho aggiunto uno strato di orange curd e ho intervallato il secondo strato di orange con un disco sottile di cioccolato ottenuto fondendo quest'ultimo, spatolandolo su una superficie e ritagliandolo con uno stampino tondo. Ho terminato con un altro dischetto di cioccolato. Il secondo tortino, invece, l'ho composto con gli stessi ingredienti ma in modo diverso. Diciamo più semplice e veloce....avevo perso la pazienza.







29 commenti:

  1. io alzo la mano!! il curd lo conosco e l'ho fatto al limone, ma non vestito così bene. eh si, il racconto di salequbi ha affascinato tutte! devo correre ad aggiornare la mia pagina con il tuo premio!! :) sono state giornate incasinatissime... bacino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. limone o lime saranno le prossime vittime!
      A presto Sere!
      Kisses

      Elimina
  2. Anche io non lo conoscevo, perciò le mani alzate sono almeno 2!!! L'aspetto è strepitoso, appena ricomincia il periodo delle arance lo provo di certo! Anche io come Serena sono indietro col post di ringraziamento, ma non l'ho affatto dimenticato!
    1 bacio, buona giornata
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui in effetti è periodo di arance...anche se si trovano fragole e ciliege...solo mango e papaia sono spariti da 5 mesi..mah! non capisco ancora come funzionano le stagioni da queste parti..
      un bacione

      Elimina
  3. Non ci crederai ma, giuro, ho in mente una ricetta (presa da un'altra blogger e rivisitata) con l'orange curd... da giorni!!! Appena ho un po' di tempo la faccio e posto tutto (e posto anche il premio e i ringraziamenti!) :)
    Il tuo è delizioso, sei stata bravissima e poi è un dessert molto elegante! Abbinamento perfetto, complimenti! Bacioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!
      Dopo faccio un salto a vedere le tue ultime news...immagino che tu non abbia in mente proprio una cosuccia semplice semplice...
      Beso!

      Elimina
    2. Ancora niente news, mimi! Non ho avuto tempo per postare... forse stasera! E, ti assicuro, è una cosa semplice! :) Un abbraccio :)

      Elimina
  4. ih ih anche io non lo conoscevo rincuorati!!!! è splendido e chissà che gusto :) e poi che elegante è la presentazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Devo passare da voi a vedere le ultime golosità! Arrivo in settimana, promesso!

      Elimina
    2. ti aspettiamo volentieri quando vuoi sei la benvenuta!

      Elimina
  5. è sempre tempo di un ottimo orange curd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso che l'ho provato direi proprio di sì!
      Ma quanto è bella Nizza??! Che nostalgia...
      A presto!

      Elimina
  6. Alzo la mano pure io... :)
    Complimenti, entrambe le presentazioni sono stupende e danno l'idea che questi tortini siano emmm da leccarsi le dita :D
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazieee
      Attendo il tuo rientro!
      Un besito

      Elimina
  7. oddio che bello!che classe questo tortino!bellissimo il tuo blog, e non ti parlo delle foto perchè rendono proprio l'idea della bontà :)

    RispondiElimina
  8. Sono alla disperata ricerca della farina di ceci per provare la tua ricetta...uff!

    RispondiElimina
  9. wow che brava che sei ^^ mi piace e lo metto tra i preferiti magari una vv riesco a farlo
    grazie per essere passata da me

    RispondiElimina
  10. Ciao Mimi piacere di conoscerti, vedi la mia mano alzata? Neanch'io conoscevo questa favolosa ricetta! Copio subito, ti auguro un buon fine settimana e divento una tua sostenitrice

    RispondiElimina
  11. E' vero Mimi, la cucina è tutto ciò che è scritto sopra: è una chiesa, è una grotta, è un meraviglioso nido dove rifugiarsi e sognare...... sognare l'orange curd per esempio! Sono pienamente soddisfatta che tu ti prendi le fittonate per un paio di settimane sulle cose visto che ci presenti questi "capolavori"!
    unico inconveniente al momento: non posso NEANCHE pensare di accendere il forno.... qui è tutto un forno! Buona vita cara!

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la golosissima ricetta e per la splendida presentazione!!! Baci e buon fine settimana, a presto


    p.s. Anch'io sono diventata una tua sostenitrice!

    RispondiElimina
  13. che splendida ricetta mimi! bellissima, golosa e splendidamente presentata! l'orange curd è una bontà unica e quando si entra nel tunnel del curd difficilmente se ne fa ritorno! benvenuta quindi :) un abbraccio cara e buona domenica:*

    RispondiElimina
  14. Anche io non conoscevo orange curd, splendida ricetta, complimenti, vengo a trovarti sempre volentieri, buona domenica
    M.G.

    RispondiElimina
  15. grazie di essere passata da me, è un piacere conoscerti con questa golosità!

    RispondiElimina
  16. quando si inzia avventura blog si esperimenta di più e si conoscono più cose...piacere mio e dolce strepitoso! prendo un cucchiaino e arrivo di corsa!!! buona giornata

    RispondiElimina
  17. MERAVIGLIOSO! semplicemente meraviglioso! E poi arancia e cioccolato è uno dei connubi che più mi piace :)!
    Ti confesso un segreto...anche io ho alzato la mano :)!!! Ah ah ah!!! Un bacione grande
    Ema

    RispondiElimina
  18. Grazie a tutti!! Faccio un salto a trovarvi in settimana!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. dire ke è semplicemente stupendo mi sembra ..riduttivo..
    Sei bravissima e di gran classe, proprio come piace a me.
    Un abbraccio, Rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Rosa!
      Ripasso a trovarti in settimana...aggiungi un posto a tavola:)

      Elimina
  20. Svengo! Posso svenire??? Che meraviglia!

    RispondiElimina